/ /

Nordico Noir

Dopo scorpacciate in stile nordico-tutto-bianco e stile nordico-tutto-uguale, ecco una casa che sa stupire. I colori, scuri e profondi, sanno essere la base perfetta su cui ‘stratificare’ accenti più chiari e non viceversa. Di spunti, qui, ne vedo tantissimi… Partiamo?

Ottone, rami, fiori, libri, vasi da farmacia… persino la statua cagnolino un po’ kitsch!

La lampada in corda … è meravigliosa! Fa il paio con la celeberrima Toio, di Achille Castiglioni.

La cucina è l’ambiente che mi ha colpito di più: ma sono di parte, io sono una kitchen-addicted! Tutto qui è perfetto: la free-standing inserita nella nicchia della vecchia stufa, il tavolo sgarrupato, i vasetti per il tè e la teiera di ghisa…

Sul piano da lavoro, svettano delle mensole Ikea (ridipinte di nero, come il muro). Bella l’idea della tendina in lino tono su tono, ma occhio: il pavimento bianco e la grande finestra, stemperano l’effetto fondo e profondo del nero.

Oltre la grande vetrata del living, si schiude un giardinetto segreto… Un piccolo cuore verde dentro il centro cittadino.

Sull’albero, poi, si arrampicano fili di luci (simili a quelle proposte da Seletti): immagina la ‘festa’ sfavillante che riserva al giungere della sera!

Similar Posts